Nasce l’Associazione “B&B e Case d’Epoca Città di Taormina”

Nasce l'associazione "B&B e Case storiche Città di Taormina"

Nasce una nuova realtà nel mondo dell’associazionismo di Taormina. Una nutrita rappresentanza di gestori e proprietari di Bed and Breakfast si è, infatti, riunita nella mattinata di venerdì, sancendo il momento costitutivo dell’Associazione “B&B e Case d’Epoca Città di Taormina”, la cui sede – dove si è svolto il primo incontro del sodalizio – è stata individuata presso Casa Cuseni, la storica dimora del pittore Kitson nonché Museo d’Arte della Perla dello Ionio.

Realtà importante. «Noi siamo in regola con le Istituzioni, paghiamo regolarmente tutte le tasse e siamo una realtà importante della città di Taormina – ha spiegato il presidente Giovanni Ficarra -. Gli albergatori hanno meriti storici, abbiamo grande rispetto per loro ma siamo realtà diverse, complementari e non alternativi nell’offerta turistica. Noi siamo un target rappresentativo di case famiglie e giovani. Il turismo lo hanno fatto gli alberghi ma anche le nostre strutture sono un pezzo di storia di Taormina». Il volto sano e produttivo della categoria scende in campo e vuole essere protagonista. Un segnale importante per la categoria dei B&B che nelle scorse settimane era finito nell’occhio del ciclone per un’inchiesta della Guardia di Finanza che nelle cosiddette “strutture complementari” (B&B e Case vacanza) aveva riscontrato un’evasione di circa 2 milioni di euro.

Le cariche. Presidente dell’associazione sarà il dottore commercialista Giovanni Ficarra, vicepresidente il dottore Francesco Spadaro (direttore del Museo Casa Cuseni), e del direttivo faranno parte anche Sonia Romeo (segretaria), Sakiko Chemi (tesoriera) ed i consiglieri Sebastiano Islanda, Maria Intelisano e Fabio Russotti. «In un tempo e in un mondo global, dove tutto è immagine e stereotipo, dove i tour operator, quasi fossero archeologi, sono continuamente alla ricerca di identità perdute, di tradizioni e di sensazioni, in una Sicilia che, ricca di tradizioni storiche e civiltà millenarie, sente l’esigenza di proteggere i nostri alimenti con il marchio doc e le nostre tradizioni con il Registro delle eredità immateriali – si legge in una nota – nasce a Taormina l'”Associazione B&B e Dimore storiche Città di Taormina, un punto di incontro e di partenza per i numerosi ospiti che desiderano soggiornare nel nostro territorio e conoscere meglio le tradizioni intime dell’ospitalità siciliana, custodita nelle nostre case e nei valori della nostra educazione».

Ospitalità familiare. «Siamo un’associazione per la protezione e la diffusione dell’ospitalità turistica di tipo familiare, come strumento di promozione culturale del nostro territorio e dell’identità siciliana, offrendo consulenza ed assistenza tecnica e legislativa, fiscale e gestionale agli associati, creando un network di offerte turistiche extra-alberghiere qualificate e censite in un portale web (che sarà online dal prossimo anno – ndr), per veicolare al meglio il brand Taormina, oggi ingiustamente inflazionato dai tanti che operano in maniera molto disinvolta, nel settore turistico extra-alberghiero. Un modo, quindi, per proteggere l’ospitalità qualificata del nostro territorio e collaborare con le Istituzioni per la diffusione della nostra identità culturale».

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *